A due passi dalla meta: Come uscire dalla sedentarietà, mantenersi in forma e nutrire la propria creatività (Riflessi del presente)

### Scarica e installa Dimagrisci Online la nostra app Android gratuita. Puoi vincere un Samsung Galaxy Note 8 o un Iphone X ! Clicca subito sull'immagine qui sopra! ###

### Se non riuscite ad installarla abilitate "Origini sconosciute" nel menu "Sicurezza" della voce "Impostazioni" del vostro device ###

Vuoi perdere peso e tornare in forma in modo facile e veloce? Ti aiutiamo noi!

Compila in ogni sua parte e invia il modulo che trovi cliccando sul link qui sotto:

http://www.dimagriscionline.it/contattaci/

A due passi dalla meta: Come uscire dalla sedentarietà, mantenersi in forma e nutrire la propria creatività (Riflessi del presente)

A due passi dalla meta: Come uscire dalla sedentarietà, mantenersi in forma e nutrire la propria creatività (Riflessi del presente)

L’autrice di 102 CHILI SULL’ANIMA racconta la sua nuova relazione con il corpo, le scelte strategiche per mantenersi in forma fisica e mentale e il contributo importante che hanno avuto, nella sua evoluzione, la scrittura e le parole con cui si racconta oggi e quelle con cui si raccontava ieri. Un libro dedicato a corsa, scrittura a mano e risveglio del corpo e della creatività: un inno alla gioia che vuole coinvolgere coralmente coloro che ancora si sentono impantanati e non sanno da dove iniziare per trovare una via verso piccoli e quotidiani benesseri.

E se il vero obiettivo di una vita fosse non sentirsi mai arrivati alla meta per continuare a praticare la necessaria curiosità, che ci apre al mondo e alla creatività, e ci porta a raggiungere piccoli traguardi che determinano il nostro benessere?
Francesca ha perso 40 chili ed è uscita dall’obesità grazie a una rivoluzione personale che l’ha condotta a quella che lei stessa definisce una “muta”, ma proprio quando è iniziata la fase di mantenimento del suo risultato, ha capito che l’unica chiave per potere gestire la propria quotidianità era quella di mettere in pratica tutto quello che aveva imparato grazie al suo percorso e abbandonare la logica dell’obiettivo, per sostituirla a quella del benessere.
Ha scoperto così che il corpo e la mente devono lavorare insieme e che l’efficacia dipende in larga parte dalla nostra volontà di uscire dalla sedentarietà fisica e mentale cui ci costringiamo. L’unica strada possibile per lei era quella di continuare ad ascoltare i propri muscoli, con un allenamento moderato ma costante al movimento e lavorare, anche grazie alla scrittura autobiografica, sulle parole con cui ci si racconta.
Il libro narra la storia autobiografica della sua autrice ma coglie spunti importanti dalla bioenergetica e dagli studi sulla narrazione, è una riflessione sul valore della ricerca di una dimensione che ci assomigli e ci porti a sfidare i nostri limiti senza dovere sempre raggiungere risultati eclatanti. Il movimento del corpo e movimento della mente sono i protagonisti di questa storia.
Un libro sul significato di “mantenimento” inteso non come sfida ma come approccio sinergico all’esistenza, qualcosa cui possiamo tendere tutti anche senza diventare campioni sportivi, scrittori o imprenditori di successo ma che ci aiuta a stimolare la giusta dose di creatività per realizzarci come persone.

Solo per oggi su Amazon: EUR 3,99

Potrebbe interessarti anche:


Vuoi dimagrire e tornare in forma in modo facile e veloce? Abbiamo tutto quello che fa per te!

Clicca subito sul link qui a lato: Tutti i prodotti e le diete migliori qui

Comments 3

  1. Patrizia Menchiari
    settembre 1, 2017
    10 di 10 persone hanno trovato utile la seguente recensione
    5.0 su 5 stelle
    Una storia ispirante. E un metaforico calcio nel sedere per chi si è adagiato nell’autocommiserazione., 31 ottobre 2016
    Acquisto verificato(Cos’è?)
    Questa recensione è su: A due passi dalla meta: Come uscire dalla sedentarietà, mantenersi in forma e nutrire la propria creatività (Riflessi del presente) (Formato Kindle)
    Il numero di meme con celebri aforismi che affollano le bacheche di Facebook lo dimostra: siamo tutti in cerca di ispirazione. Quello che non ti aspetti è che l’ispirazione arrivi, e potente, da una persona come te. Non un imprenditore illuminato che ha fondato imperi, non uno dei tanti guru (o presunti tali) che garantiscono le chiavi del paradiso se comprerai il loro corso.
    Francesca Sanzo, non dispensa ricette dall’alto della sua esperienza, ma per me (e per molte altre persone) è una fonte di ispirazione da anni.
    Prima per il suo appassionante blog panzallaria.com, poi per come ha spiegato lo storytelling personale (nel suo libro “Narrarsi online”).
    Nel frattempo ha superato una vera e propria “muta” perdendo 40 kg, ha cambiato stile di vita, superato una mezza maratona, smesso di fumare, raggiunto un grande successo con il secondo libro “102 kg sull’anima”.
    Ma non c’è alcun facile trionfalismo nel suo ultimo libro “A due passi dalla meta”, un romanzo autobiografico che sfocia, a tratti, nel saggio di psicologia “pratica” o nella guida al cambiamento personale.
    Perché “il lieto fine non esiste, esistono solo dei momenti della vita in cui fai delle scelte, e quelle scelte non sono per sempre”.
    Come suggerisce il titolo, guai a sentirsi arrivati! Meglio essere sempre in cammino verso nuove mete. Se si vuole migliorare è indispensabile cambiare. Se si vuole cambiare è inutile commiserarsi (magari guardando con invidia agli altrui successi).
    Il modo in cui ci raccontiamo noi stessi ha il potere di cambiare come ci vediamo e, spesso, come gli altri ci percepiscono.
    Francesca ha accettato le proprie zone d’ombra, ma ha imparato ad dar voce alla donna attiva che smette di compatirsi, cambia vita e ci prende gusto, imprimendo una svolta alla propria storia.
    Fare pace con il proprio passato, esprimere chiaramente i propri bisogni e cercare il difficile equilibrio tra mente e corpo: questi sono gli spunti più forti del libro.
    Nulla di nuovo sotto il sole, ovviamente. Tutti concetti teoricamente ben noti.
    La novità sta nella forza dello storytelling. Il racconto del blocco del diciottesimo chilometro della maratona, ad esempio. Un crescendo di emozione, che coinvolge il lettore e lo costringe a rivivere le crisi vissute poco prima di un traguardo. Io ho rivissuto il mio parto, o le notti insonni prima di un evento, quando la mente deve scegliere che storia raccontare a se stessa: “è stato bello lo stesso ma mi fermo”, oppure “ora ci dai dentro e porti a casa il risultato”.
    Il diciottesimo chilometro diventa metafora di vita, di come decidiamo di raccontarci e, quindi, di essere. Perché siamo quello che comunichiamo. La forza della storia vera è tale per cui, a metà della lettura, mi è venuta improvvisamente voglia di scrollarmi di dosso la “pigra che non ha tempo”. Ho inforcato i miei bastoncini da nordic walking e sono andata a farmi una bella camminata a ritmo serrato, gustandomi la gioia di muovermi all’aria aperta e lasciar galoppare i pensieri.
    Questo libro ha avuto, per me, la potenza di un metaforico calcio nel sedere. Per realizzare i miei obiettivi professionali e personali, ho bisogno di stare bene. E per essere carica, tonica e traboccante di endorfine c’è un momento preciso per ricominciare a “far pensare il mio corpo e far correre la mia mente”: adesso. E ora scusate, esco a fare quattro passi.
    Aiuta altri clienti a trovare le recensioni più utili 

    Questa recensione ti è stata utile? Sì
    No

  2. Malgorzata Paluch
    settembre 1, 2017
    4 di 4 persone hanno trovato utile la seguente recensione
    4.0 su 5 stelle
    Molto stimolante!, 28 dicembre 2016
    Acquisto verificato(Cos’è?)
    Questa recensione è su: A due passi dalla meta: Come uscire dalla sedentarietà, mantenersi in forma e nutrire la propria creatività (Riflessi del presente) (Formato Kindle)
    Ho scaricato questo libro dopo aver letto “102 chili sull’anima” della stessa autrice. Mi incuriosiva, e non sono stata delusa, anche se non ha la tensione del primo e alcune cose si sono già lette. Comunque è un libro che ha il potere di stimolare la forza di volontà che ciascuno di noi deve mobilitare nelle diverse situazioni della vita, per raggiungere gli obiettivi prefissati – sia la perdita di peso o altro. Bella la descrizione della mezza maratona alla quale l’autrice ha partecipato, molto sincera nel esporre i propri dubbi e i momenti di sconforto. E’ una lettura consigliata veramente a tutti, visto che tutti qualche volta si lasciano trascinare dalla pigrizia. Francesca è capace di darci una bella spinta per reagire, e stimola anche a riflettere sulle situazioni che ci capitano. Complimenti!
    Aiuta altri clienti a trovare le recensioni più utili 

    Questa recensione ti è stata utile? Sì
    No

  3. Cliente Amazon
    settembre 1, 2017
    3 di 3 persone hanno trovato utile la seguente recensione
    5.0 su 5 stelle
    Piacevole e matura conferma, 28 ottobre 2016
    Acquisto verificato(Cos’è?)
    Francesca Sanzo in questo libro si conferma un’ottima scrittrice, capace di convogliare nella penna un’umanità completa: corpo,mente e anima. Spudoratamente sincera si mette a nudo per accompagnare il lettore dentro il suo percorso di conferme, dubbi, paure ed illuminazioni che generosamente ci dona in questo libro, scritto con uno stile più maturo rispetto a ‘102 kg sull’anima’ ma altrettanto immediato e incisivo. Questo libro ha lasciato semini che nei giorni successivi hanno iniziato a germogliare oltre ad una grande forza e fiducia nelle capacità di ognuno di noi.
    La Sanzo non ha la presunzione di insegnarci nulla ma ci narra la sua storia, quella di un corpo ritrovato, consapevole, che fa parte del tutto e che traformandosi, trasforma la mente e innesca un processo creativo potente. Mi sento di consigliarlo magari in abbinata al primo libro per trarne ancora più energia.
    Aiuta altri clienti a trovare le recensioni più utili 

    Questa recensione ti è stata utile? Sì
    No

Comments are closed.

SCARICA LA NOSTRA APP E VINCI !!!
Scarica e installa sul tuo smartphone o tablet la nostra app Android gratuita. Puoi vincere un Samsung Note 8 o un Iphone X !!!
più la usi più hai possibilità di vincere!