Non sono solo chicchi!

Foto di Marianna Franchi



Quale migliore alimento dell’uva per accompagnare il rientro dalle vacanze! Questo frutto segna tipicamente il passaggio dalla stagione più calda al più fresco periodo autunnale. Si dice che la lista delle proprietà benefiche dell’uva sia lunga almeno quanto le sue tante varietà, e in effetti è così. Ricchissima di sali minerali, contiene un gran numero di sostanze a effetto digestivo, depurativo, diuretico, antiossidante e antinfiammatorio.
L’uva contiene zuccheri a rapido assorbimento, ed è ideale se consumata prima dell’attività fisica o come spuntino nell’intervallo scolastico per assicurare l’energia necessaria a muscoli e cervello. Nella sua buccia troviamo fibre e importanti antiossidanti, come i polifenoli, i flavonoidi, le antocianine e il resveratolo, che svolgono un’azione protettiva sulla salute.
Per renderla più gradita, scegliete le varietà più dolci, con la buccia sottile e pochi semi. Se è necessario, tagliate a metà gli acini ed eliminate i semi quando li aggiungete nelle macedonie oppure nelle crostate e dolcetti vari.

Come essiccarla in casa

Ci sono due modi per ottenere l’uva passa: essiccare i chicchi al sole o appendere i grappoli in un punto caldo della casa lasciandoli essiccare lentamente, appendendo dei fili a una mensola o sfruttando un binario appenditutto. Scegliete preferibilmente uva bianca e senza semi, con buccia sottile. Prima di appenderli eliminate i chicchi guasti e, se necessario, lavate l’uva asciugandola poi molto bene. dovranno restare appesi fino a  completa essiccazione degli acini, ci vorrà qualche mese. Una volta pronti, staccate gli acini dai grappoli e lasciateli asciugare qualche giorno su un vassoio. Per essiccare al sole, invece, stendete gli acini lavati e asciugati su dei graticci, proteggendoli con una zanzariera leggera o una garza. Per favorire l’essiccazione potete praticare dei piccoli fori sulla buccia con un ago. Lasciateli al sole per 2-3 giorni, fino a completa essiccazione, avendo cura di ritirarli la sera per non lasciarli esposti all’umidità della notte.

Uva in altre forme

Condimento antiossidante

Dai semi di questo frutto si ricava l’olio di vinacciolo, che contiene polifenoli e acidi grassi essenziali come l’acido linoleico. Per beneficiare di queste preziose sostanze, scegliete quello biologico (spremuto a freddo e senza trattamenti chimici) e utilizzatelo solo a crudo. Conservatelo ben chiuso e al buio perché a causa della loro composizione i suoi grassi possono irrancidire facilmente.

Frutta da bere

Con l’aiuto di una centrifuga potete preparare il succo d’uva, che mantiene le caratteristiche nutrizionali del frutto ma che deve essere consumato appena estratto perché a contatto con l’aria si ossida rapidamente. Potete proporlo ai bambini che non gradiscono la buccia e i semi, diluito con acqua naturale e arricchito con succo di mirtillo o di lamponi come bibita dissetante, vitaminica ed energetica.

 

Ecco qui 5 ricetta per portare in tavola l’uva in versione originale e di gusto!






 

 

You might also like

    Nuovo Ordine!
    DIMAGISCI E RESTA IN FORMA CON NOI!
    La più vasta selezione di diete, prodotti e integratori per il tuo benessere
    puoi dimagrire fino al 14 kg in un solo mese senza stress!